top of page

La nostra storia

Un impatto significativo

La cooperativa Le Macchine Celibi nasce nel 1990 da un’associazione culturale universitaria che già dal 1988 aveva avuto in gestione dall’Ateneo di Bologna alcuni spazi per realizzarvi il progetto di un Archivio-Laboratorio sull’arte contemporanea.

La grande scommessa del gruppo di studenti originario, è quella di fare delle proprie passioni sociali ed interessi culturali anche il proprio lavoro, con l’obiettivo di favorire una sempre più ampia partecipazione sociale alla cultura.

A partire dal 1995 la cooperativa comincia a gestire servizi ausiliari per gli Enti Pubblici: musei (biglietteria, visite guidate, bookshop e didattica, guardiania e accoglienza dei visitatori, portierato e centralino, supporto tecnico nell’allestimento di mostre); biblioteche (front office, reference, prestito, catalogazione, ricollocazione del materiale); teatri (maschera, biglietteria, guardaroba); istituzioni culturali (programmazione espositiva, servizi biglietteria, book shop e guardiania per gallerie d’arte contemporanee e centri culturali); centri giovanili (programmazione culturale e di intrattenimento, offerta formativa) e informagiovani, riuscendo a coniugare i fondamentali valori culturali e sociali iniziali con capacità gestionali ed organizzative.

Nel panorama della gestione dei servizi per Enti Pubblici, la cooperativa porta l’esperienza maturata nei diversi settori di attività, in modo tale che la stessa erogazione dei servizi comprenda un’attività complessiva di consulenza, supervisione e coordinamento scientifico che precede l’avvio del servizio stesso e prosegue parallelamente alle attività specifiche, portando il valore aggiunto dell’esperienza maturata nei singoli settori ad ogni singolo appalto.

La gestione di servizi per Enti Pubblici diventa nel corso degli anni una delle principali attività e si allarga a tutto il territorio nazionale: attualmente la cooperativa opera in dieci regioni (Emilia Romagna, Toscana, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio, Liguria, Umbria), conta 250 soci dipendenti. Grazie ai molti anni di attività, vanta poi, oltre al proprio personale, una serie di collaudate e preziose collaborazioni, anche specialistiche, che vengono attivate sui singoli servizi in relazione alle diverse necessità e che spesso assumono anche carattere di continuità.

Aderisce al Consorzio Nazionale dei Servizi. E’ in possesso della Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001-2015 per: erogazione di servizi di gestione centri giovanili e culturali, biblioteche, musei ed eventi culturali.

In ottemperanza al D. Lgs. 231/2001, la Cooperativa Le Macchine Celibi dal 2017 ha adottato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (MOG) e un Codice Etico, attraverso i quali intende garantire condizioni di correttezza e trasparenza nella gestione delle attività e nel perseguimento degli obiettivi sociali ed istituzionali, nonchè prevenire il rischio di commissione dei reati previsti dal Decreto stesso.

294795701_455558659909543_9001398357620255977_n.jpg
bottom of page